Agilita’ sul Cloud

Diventare più veloci e performanti con metodo e tecnica

Destinatari: è dedicato a tutti coloro che sono coinvolti nella progettazione e nello sviluppo di applicazioni moderne che possano in futuro includere sistemi as a service. Se l’audience è manageriale, il taglio del seminario guarderà i processi e le architetture con una visione più di business mentre se il taglio è tecnico si affronteranno problemi riguardanti le possibilità di sviluppo per il cloud.

Durata: 2 gg

Descrizione

Due paradigmi stanno fondando il mercato: i metodi agili e il cloud computing. I metodi agili, con le loro caratteristiche e peculiarità, permettono di guadagnare velocità nello sviluppo di applicazioni mentre il cloud, con la sua particolare forma di erogazione, permette di costruire sistemi, componenti e servizi che possano essere riutilizzati, non solo dal punto di vista architetturale ma anche operativo e di esercizio, su clienti diversi creando prospettive economiche differenti (si pensi ad Amazon, nota libreria online, che vende ora anche macchine a tempo). La missione di ogni azienda è quella di rilasciare sempre più velocemente e a una qualità sempre maggiore software che possa essere esteso e riutilizzato facilmente anche da terze parti. Infatti internet con la sua caratteristica di diffusione di servizi permette di utilizzare servizi forniti all’esterno come un CRM o database non relazionale o una piattaforma di log acquisita as a service. Il cloud è confuso generalmente con un’offerta pubblica in cui i servizi che si comprano sono pubblici. Invece il cloud può essere implementato all’interno di un proprio datacenter sia dal punto di vista infrastrutturale che applicativo. Le applicazioni possono essere estese ospitando a loro volta applicazioni che le estendono. Si pensi alle applicazioni di Saleforce sviluppate con Force.com che danno grande contributo alla piattaforma di CRM oppure alle applicazioni di LinkedIN o di Facebook. La vera sfida che le aziende dovranno affrontare sarà il riuscire nell’erogazione di servizi in cui la velocità di delivery e la capacità di estensione e di utilizzo da clienti multipli saranno il requisito base o il differenziale rispetto alla concorrenza. Durante il seminario si affronteranno temi come l’evoluzione della SOA o di applicazioni enterprise verso la multi-tenancy, le problematiche legate al riutilizzo o utilizzo di servizi anche di terzi e tutte le note architetturali atte a implementare una soluzione moderna ed efficace. Il seminario sviluppa un’impostazione attraverso la quale si può stabilire un processo e un modo di progettare il proprio business, le proprie applicazioni e la propria infrastruttura per essere ampiamente riutilizzabili.

Argomenti

Il paradigma As A Service, paradigma di mercato e paradigma interno
Tipi di Cloud: IAAS, PAAS, SAAS privati e pubblici
Agile software development con Scrum
L’evoluzione di architetture Cloud Oriented da un processo di sviluppo bottom up
I dati nell’era del cloud: NOSQL comparati a SQL
Il Cloud

• Performances

• Best Practices

Development as a service
Architettare un modello di applicazioni che possano ospitare applicazioni
Applicazioni e architetture per il cloud

• Il modello di Facebook

• Il modello di Salesforce.com

• Il modello di LinkedIN

 

è previsto anche un corso di approfondimento (“Cloud Computing: dalla teoria alla pratica”) della durata di 4 giorni, dedicato a persone che progettano, realizzano o mantengono applicazioni che potrebbero essere installate sul cloud. In questo corso si affrontano le tematiche della progettazione di applicazioni per il cloud rispetto a temi quali l’affidabilità, la sicurezza e la capacità di prevedere la load capacity. Maggiori informazioni sul sito www.cd-education.com

Scarica il Pdf del corso: